La foto che indigna…ma non basterà una foto! 

Una foto per esprimere il dramma. Condivisioni a palla, pioggia di commenti sui social, indignazione comune ma…basteranno poche ore per dimenticarci quelle immagini televisive, quelle foto, quell’indignazione. Quella foto mostra solo la fine dell’Europa e di tutti noi esseri umani, incapaci di prendere posizione, di fare delle scelte che vadano oltre la politica, oltre le parole, oltre i trattati. Quella foto esprime solo ed esclusivamente il dramma dell’immigrazione, la crudeltà umana e l’indifferenza di tutti: dagli scafisti, ai politici, passando anche per quelle associazioni, quei volontari-non tutti per fortuna,eh- che se ne approfittano, perché attorno all’immigrazione come del resto tutto quello che c’è nel nostro Paese, c’è un giro di soldi, quindi affari. Che possa piacere o meno. Con ciò non condivido la scelta della foto, e non intendo pubblicarla, perché rispetto gli esseri umani, il dolore, la morte, i drammi altrui, come rispetto ancor di più i bambini, esseri indifesi che non hanno alcuna colpa delle scelte e della crudeltà degli adulti. Non sono per il pubblicare e condividere foto di bambini uccisi, sbarcati, di bambini in un letto d’ospedale che lottano contro un male, nemmeno pubblico le foto di mio nipote che è proprio un pupo che fa innamorare. Perché non ho bisogno di ricordarmi che noi adulti dobbiamo dare speranza e diritti ai piccoli, attraverso una foto. Dovremmo condividere meno queste foto e fare di più, iniziando a lasciare a casa il pregiudizio e a rispettare, con un pizzo di solidarietà umana i tanti migranti che scappano dalle guerre, dalle carestie, dai drammi. Per carità tra loro c’è anche “la mela marcia”, coloro che stuprano, coloro che rubano, coloro che arrecano sofferenza e danno, quelli non li giustifico ed io stessa non ho pietà, per loro va data una pena certa e rispedirli nel loro paese, dove il carcere si fa sul serio. Per gli altri, quelli che davvero hanno buone intenzioni, siamo più ospitali e affrontiamo il problema anche con l’Europa, ma impariamo anche a sprecare meno denaro e ad affrontare seriamente il problema, evitando mazzette, scandali e persone corrotte. Purtroppo, il vero cancro del nostro paese è la corruzione, fin quando ci sarà quella non avremmo mai una gestione limpida e corretta.

Ed è per questo che non questo post non sarà corredato da foto. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: